Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
24 giugno 2009 3 24 /06 /giugno /2009 15:05



Rudolf Rocker 1873/1958



Rudolf RockerRudolf Rocker, una delle figure più importanti del movimento anarchico tedesco, è nato il 25 marzo 1873 a Mayence, in Renania. Perde il padre nel dicembre del 1877 e sua madre si risposerà nel 1884. Dopo la sua morte nel febbraio del 1887, il suo patrigno lo mette in orfanotrofio cattolico, da cui scappa ben presto.
  
 Grazie ad uno zio, vecchio amico e ammiratore di Johann Most, si interessa molto presto al socialismo e diventa rilegatore come lui (e suo fratello maggiore Philip). Raggiunge l'S.P.D., il Partito socialdemocratico tedesco) e rapidamente l'opposizione dei "giovani", ma ne è escluso nell'autunno del 1890 per aver attaccato verbalmente uno dei capi locali del partito. Rimane malgrado ciò attivo nei circoli socialisti, organizza dei gruppi di lettura e distribuisce lui stesso delle pubblicazioni socialiste e anarchiche proibite.
  

 Nell'agosto del 1891, si reca a Bruxelles per partecipare al congresso socialista internazionale e vi incontra Karl Höfer,l'organizzatore della distribuzione del materiale di propaganda anarchica in Germania. Sotto la sua influenza, diventa anarchico.

 

Nel dicembre del 1892, dopo aver organizzato una riunione di disoccupati, sfugge ad un arresto (e all'esercito, durante la stessa occasione) e si reca a Parigi. Diventa immediatamente attivo nei movimenti socialista e anarchico tedesco ed ebraico, tentando di unire e di organizzare dei gruppi e gruppuscoli spesso in contrato tra di loro.

La repressione poliziesca che segue all'assassinio del presidente Sadi Carnot ad opera di Sante Caserio, lo spinge ad abbandonare Parigi per Londra dove giunge il 1° gennaio del 1895. Resterà in Inghilerra, malgrado alcune interruzioni, sino al 1914. Pubblica nel 1898 a Liverpool, dietro richiesta di amici ebrei e senza conoscere ancora lo yiddish (che imparerà con l'aiuto di Milly Witkop, diventata sua compagna), un giornale anarchico ebraico: Dos Fraye Vert [La Parola Libera]. In seguito gli verrà richiesto di diventare caporedattore do Arbeiter Freund (L'Amico degli operai), giornale socialista poi anarchico in lingua yiddish, pubblicato a Londra dal 1885.

Per renderlo completo, lancia, sul modello del supplemento letterraio di Les Temps Nouveaux un mensile, Germinal [1900-1909].

È all'origine della creazione della Federazione dei gruppi anarchici ebraici del Regno Unito e della Francia, e riesce anche ad organizzare in sindacato i sarti ebrei dell'East End di Londra.

Quando la Prima Guerra mondiale inizia, critica severamente la posizione del suo amico Kropotkin (Manifesto dei sedici), benché ritenga la Germania prussiana come il primo responsabile della catastrofe. Il 2 dicembre 1914, è arrestato ed internato (Milly Witkop è internata il 28 luglio 1916) e non sarà liberata che all'inizio del 1919. Bloccato alla frontiera tedesca, resta quasi un anno in Olanda prima di poter recarsi a Berlino dopo la rivoluzione del novembre 1918.

 

È all'origine della trasformazione dell'Associazione dei sindacati liberi (a struttura locale) in organizzazione  anarco-sindacalista, la Freie Arbeiter Union Deutschlands (FAUD), di cui redige la dichiarazione di principi (1919), ed è anche il promotore dell'Associazione dei lavoratori (AIT 1921-1922), in opposizione all'Internazionale comunista ed all'Internazionale sindacale rossa.

Sino all'inizio del 1933, è uno dei propagandisti più attivi di lingua tedesca, in Germania così come negli Stati Uniti ed in Canada, dove compie delle lunghe visite. Subito dopo l'avvento al potere dei nazisti, abbandona la Germania e si reca negli Stati Uniti. Qui vede la pubblicazione del suo capolavoro Nazionalismo e Cultura, e continua la sua attività di propagandista anarchico e sindacalista, soprattutto durante la guerra civile spagnola. Nel corso della Seconda Guerra mondiale, prende fermamente parte per gli Alleati arguendo che, contrariamente al 1914, si tratta ora di sistemi radicalmente differenti e che la lotta contro il fascismo giustifica di dover sostenere gli Stati democratici.

Continuò a scrivere abbondantemente per la stampa anarchica (soprattutto in yiddish e in spagnolo) e redasse le sue Memorie.


Morì a New York nel settembre del 1958.           

 


H.B.

 

 

 

LINK:
Rudolf Rocker 1873 - 1958

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Ario Libert - in Profili libertari
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : La Tradizione Libertaria
  • La Tradizione Libertaria
  • : Storia e documentazione di movimenti, figure e teorie critiche dell'esistente storico e sociale che con le loro azioni e le loro analisi della realtà storico-politica hanno contribuito a denunciare l'oppressione sociale sollevando il velo di ideologie giustificanti l'oppressione e tentato di aprirsi una strada verso una società autenticamente libera.
  • Contatti

Link